Bandiera Blu 2021

LA LIGURIA SUL GRADINO PIÙ ALTO DEL PODIO

Anche per il 2021 la regina del mare italiano è la Liguria, che resta stabile con 32 località premiate

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell'ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile.
Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.
Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Ecco i dati della 35esima edizione del programma internazionale Bandiere Blu 2021.

Sono 201 i comuni italiani che hanno ottenuto il riconoscimento per il 2021, 6 in più contro i 195 del 2020.
Perché quest’anno, tra i comuni premiati, ci sono 15 nuovi ingressi, le nuove Bandiere Blu 2021.
Ma si registrano anche anche 9 comuni non confermati, che escono dalla lista delle eccellenze FEE.

Anche per il 2021 la regina del mare italiano è la Liguria, che resta stabile con 32 località premiate.
Al secondo posto sale la Campania con 19 Bandiere (un nuovo ingresso, ma anche un’uscita) che supera la Toscana, scesa a 17 Bandiere con 3 uscite.

Con 3 new entry, raggiunge i 17 riconoscimenti anche la Puglia che distacca di un punto le Marche, con 16 Bandiere, fra cui una novità.

Due località in più (ma un’uscita) per la Calabria, che è a quota 15, seguita dalla Sardegna che riconferma i suoi 14 comuni. In crescita l’Abruzzo, che sale a 13 con 3 nuovi ingressi, e anche il Lazio, che arriva a 11 con 2 new entry.

Scorrendo la classifica spuntano poi la Sicilia, con 10 riconoscimenti e 2 new entry, il Veneto che resta a quota 9 e l’Emilia Romagna che riconferma le sue 7 località. Invariate anche le 5 località della Basilicata, le 2 del Friuli Venezia Giulia e l’unica Bandiera del Molise (Campomarino).

Per i laghi, vince il Trentino Alto Adige, che anche quest’anno può vantare ben 10 Bandiere, "perde" il Piemonte (2 uscite), si conferma la Lombardia con Gardone Riviera.